Benvenuti sul blog di cronoriflessologia

  • Temi del blog: cronoriflessologia, psicobiologia del trauma emotivo, riflessioni e strategie di sopravvivenza per vivere più leggeri

sabato 26 marzo 2016

Il giudizio sentito, trappola della Mente Errante

Fonte immagine: archivio Di Spazio
Il tema del giudizio sentito è un principio chiave nel programma Positive Making, illustrato nell'omonimo ebook.
Quando l'individuo è stato esposto a un evento avverso, crede di ricordare l'accaduto anche a distanza di molto tempo. Pensiamo alla memoria di un lutto, la perdita improvvisa di una persona cara, che sconvolge il normale ritmo esistenziale. Quello a cui erroneamente facciamo riferimento è la cornice temporale, il set mnestico, dell'evento avverso; questa cornice è composta da tessere di un mosaico caratterizzate da immagini, sensazioni cenestesiche, olfattive, uditive, viscerali e altro ancora. Ma cosa genera la cristallizzazione dell'evento nel tempo? Illustriamo l'esempio riportato nell'immagine di quest post; il comando sabotante della Mente Errante perpetua l'informazione attraverso la chiave del giudizio sentito, la tossica ibridazione fra valutazione cognitiva ("mi fanno sentire l'ultima Ruota DEL CARRO") e emozione disturbante ("sono molto Arrabbiata").

domenica 22 novembre 2015

Il conflitto emotivo, il "giudizio sentito" e il ruolo della Mente Errante

Fonte immagine: archivio Di Spazio
Ogni conflitto emotivo diventa un perfetto alibi per il nostro Despota interiore, un'arma letale per generare il giudizio sentito. Di cosa si tratta? Il giudizio sentito è la micidiale ibridazione fra giudizio sabotante del conflitto ed emozione disfunzionale. In altre parole, l'emozione (o il sentimento) segue la formulazione del giudizio sabotante, creando le basi perché l'informazione tossica possa strutturarsi e consolidarsi nel tempo. La mente errante ripropone all'infinito il mantra negativo del giudizio sabotante, compromettendo la vitalità del corpo. Quest'ultimo obbedisce senza alcun moto di ribellione all'incessante attacco del Despota, dissipando senza fine preziosa energia vitale nella direzione errata: la malattia è l'obbedienza del corpo al comando sabotante della mente.

sabato 14 novembre 2015

Seminario gratuito di Floriterapia di Bach con Vincenzo Di Spazio in gennaio 2016

Fonte immagine: archivio Di Spazio
Venerdì 29 gennaio 2016 si terrà un seminario gratuito di Floriterapia di Bach con Vincenzo Di Spazio, medico olistico. Il corso si terrà presso la sala polivalente della Cabassi e Giuriati in via Uruguay 20/22 a Padova.L'azione terapeutica dei Fiori di Bach viene illustrata secondo un nuovo paradigma, quello legato agli effetti sabotanti della Mente Errante sul comportamento umano. L'azione del Fiore è funzionale alla gestione e allo spostamento del giudizio sabotante, il cosiddetto giudizio sentito.
Iscrizione: corsi@cabassi-giuriati.it.

sabato 26 settembre 2015

Il Corpo ubbidisce ai comandi della Mente Errante?

Fonte immagine: archivio Di Spazio
La medicina psicosomatica si occupa delle relazioni corpo-mente e illustra la genesi di molte patologie con questo paradigma. Emozioni tossiche e distruttive interferiscono con la vitalità somatica, aprendo il varco a disturbi funzionali che, nel tempo, possono esitare in patologie croniche. Ma siamo sicuri che il primum movens sia l'emozione tossica come spesso ci viene insegnato da molti libri e correnti di pensiero?
La mia esperienza clinica sul trattamento dei traumi emotivi giunge a un'altra, per certi versi sconvolgente, conclusione:

"La malattia è l'obbedienza del Corpo ai comandi della Mente (Errante)".

In altre parole, la memoria dell'evento avverso (lutto, divorzio, perdita del lavoro, mobbing, fallimento economico, etc.) costituisce la "cornice temporale", cioè il luogo nel tempo dove viene generato il giudizio sabotante della Mente Errante. La formulazione del giudizio fissa il ricordo dell'evento, congelandolo nel tempo; ecco perché l'individuo tende a rimanere intrappolato in questo distruttivo loop, nonostante i suoi tentativi di metabolizzare il dolore.

martedì 22 settembre 2015

Perché la Mente Errante è così temibile?

Fonte immagine: archivio Di Spazio

Cosa rende così temibile la Mente Errante? 
La sua capacità di convincerci attraverso la generazione di un giudizio sabotante. In altre parole, si può illustrare questa forma di entrapment mentale con un esempio clinico; una paziente giunge all’osservazione per trattare un ricordo traumatico che la tormenta da lungo tempo: a gravidanza avanzata il bimbo muore e deve essere partorito, un evento terribile nella vita di una donna. In che cosa consiste la potenza distruttiva della Mente Errante in questo caso? 
E’ l’effetto di una esperienza profondamente traumatica? Anche, ma non solo. Nel caso della paziente si era fissato indelebilmente nella memoria l’immagine del bimbo posato sul tavolino metallico. Si tratta di una percezione visiva che “fotografa” il momento e lo congela nel tempo; ma il filtro percettivo viene implementato da una valutazione cognitiva che, pur essendo totalmente errata e assurda, genera una convinzione negativa: il bimbo non era coperto e per questo motivo ha preso freddo. Questa convinzione negativa dimostra il potere devastante della Mente Errante sull’umano che obbedisce passivamente ai comandi sabotanti del padrone invisibile.

martedì 16 giugno 2015

Appuntamento con la Respiractionweek dal 18 al 25 luglio 2015

Fonte immagine: archivio Di Spazio
Dal 18 al 25 luglio 2015 si terrà la prima edizione della settimana dedicata al Respiro di Corpo, Mente e Spirito presso la Sala Comunale di Campo Tures (BZ) in Valle Aurina.
La manifestazione viene organizzata grazie al sostegno della rivista L'altra medicina di Milano, magazine dedicato alla conoscenza delle medicine non convenzionali.
Gli iscritti alla Respiraction Week avranno a disposizione una serie di vantaggi sulla prenotazione alberghiera, sulle escursioni, sull'accesso alla piscina Cascade e molto altro ancora. Il centro logistico della manifestazione sarà la Sala Comunale, dove verrà allestita l'area espositiva e quella dedicata ai trattamenti olistici. Alla sera sono previsti interventi di noti Relatori della medicina naturale, con i quali sarà possibile interagire.
Per info e prenotazioni: www.respiractionweek.it

sabato 25 aprile 2015

Suicidio come stressore transgenerazionale

Fonte immagine: www.ultimabooks.it
Il corpo mantiene traccia di eventi dolorosi avvenuti nell’ascendenza familiare? La risposta è affermativa quando si osservano le evidenze cliniche ottenute mediante uno strumento di ricerca prezioso come la cronoriflessologia (AgeGate). Il paesaggio somatico del discendente denuncia quanto si è verificato nel passato familiare con impressionante affinità. E’ il caso clinico di un bambino di cinque anni che presenta una cronica congiuntivite allergica, ma che lamenta anche ritardo motorio. Sul piano dell’apparato locomotore si evidenzia una singolare associazione: torcicollo congenito associato a ipotonia dei muscoli degli arti inferiori. Il bambino è in trattamento fisioterapico per il ritardo motorio ed è stato trattato con successo dall’osteopata per il torcicollo. Chiedo ai genitori se il bambino abbia conosciuto tutti i nonni per chiarire il quadro clinico presente e il padre mi rivela la morte traumatica di suo padre (nonno del bambino); lo sfortunato familiare, in grave stato depressivo, si era tolto la vita impiccandosi. La matrice di questo distruttivo evento avverso si è riprodotto nel nipote attraverso il fenomeno della patomimesi (p. transgenerazionale), un meccanismo biologico già descritto per la prima volta nel libro Le polmoniti di marzo: l’asimmetria del collo riproduce l’effetto meccanico del nodo scorsoio e l’ipotonia muscolare degli arti inferiori imita il penzolamento del corpo.

Come raggiungere l'Ambulatorio di Omeopatia Dr. Di Spazio

Tag Cloud (etichette)

A (1) adattogeno emozionale (1) Age-Taping (2) AgeGate Code (2) Akasha (1) Albero genealogico e traumi (1) Anne Ancelin Schuetzenberger (2) Aquanesting (4) arte dello spostamento (1) attaccamento (1) Attacchi di panico (1) azione positiva (4) biotimemachine (4) breviario di cronoriflessologia (1) Brian Weiss (1) Bruce Lipton paura (1) campi e.m. deboli (1) cattivo suggeritore (1) cellula tumorale (1) chakra del tempo (1) Chirone (1) chronoloop (1) ciclicità (1) convegno MyLife 2010 (1) Convegno Sirmione 2013 (1) corpo come astronave (1) corteccia entorinale (1) credenze (2) cronocettore sistemico (1) cronoriflessologia (3) cronoriflessologia plantare (4) cyber-therapy (1) Destino (1) Ebook (2) Ebook "Positive Making. La Mente è gelosa dell'Azione" (1) ebook gratuito (1) Edward Bach (2) Ego rettiliano (1) elettrosmog (2) Elettrosmog e Fiori di Bach (1) emozioni (2) Empaticità (1) Erich Koerbler (2) età-chiave (1) eventi avversi (1) eventi traumatici (1) fiori di Bach (1) fiori di BachI (1) Floriterapia (1) floriterapia transdermica (1) flowertaping (1) Francoise Dolto (1) fratture ossee (1) genealogia (1) Giudizio della Mente (1) giudizio della Mente Errante (1) giudizio sentito (2) Gli Gnomi dei Fiori Guaritori (4) Gregg Braden (1) I (2) i 24 chakra del tempo (2) igiene emozionale (2) il corpo non dimentica (1) Il Mantra dell'Azione (1) il non detto familiare (1) il pianto ciclico del lattante (2) il Presente (1) il Suggeritore (1) incidente (1) incidenti (2) inconscio transgenerazionale (1) indecisione (1) inversione della sequenza causa-effetto (1) ipospadia (1) key-age (1) Kitaro (1) L (1) la mappa dei traumi emotivi sul piede (1) la tecnica del pesce scivoloso (1) la tecnica del tronco disteso (2) Le polmoniti di marzo. Il gene emozionale (1) legge di attrazione (1) legge di attrazione temporale (1) lutto negato dell'aborto (1) macropinna microstoma (1) Mantra dell'Albero Senza Nome (1) Massimiliano I (1) materializzare le emozioni (1) matrix transformation (1) meccanismi di protezione (1) Medicina del Quando (1) memoria ancestrale (1) memoria somatica (1) memorie genetiche (1) mente (6) mente errante (13) musicoterapia (2) neutrini muonici (1) numero 27 (2) numero sette (2) offline (1) orbs (1) Osiride (1) Out of Me (8) Out-of-Me (2) passato reversibile (1) patomimesi transgenerazionale (1) paura (2) pensiero positivo (1) plasma spazio-tempo (8) Predoi (1) proiezioni mentali (1) psicologia energetica (1) PTSD (1) punto cronoattivo (1) Puppentherapie (1) qui e ora (1) rame (1) Respiraction Week (1) Richard Bartlett (1) riflesso posturale (1) rino capitanata (1) rivoluzione ecosensibile (1) Robert St John (1) salvagenti (1) segni di Koerbler (2) sensibilità empatica (1) senso della leggerezza (1) senso di colpa (1) separazione (1) sfida evolutiva (1) sindrome d'anniversario (1) sindrome del vicolo cieco (1) Sms Emozionale (1) solvitur ambulando (1) speleoterapia (6) stress (1) successo (1) tabù familiare (1) tempo e spazio (1) tempo interstiziale (1) Tempo invertito (1) tempo non-lineare (1) tempo post-riproduttivo (2) tempo quantistico (2) tempo quantizzato (1) Tempo-che-non-scorre (1) teoria ciclica conforme (1) terapia metamorfica (1) terapia realtà virtuale (1) test cronoposturale (2) Tiranno Interiore (1) trauma (1) traumi (1) Ty Ziegel (1) umanoidi (2) Vademecum naturale per chi ha perso il seno (1) variabilità frequenza cardiaca (1) viaggio esteriore (2) Vincenzo Di Spazio (1) visualizzazione (2) vita di coppia (1) vivere più leggeri (1) workshop Nutriva 2014 (1)

Il Canto degli Antenati (video)

Sensibilità Chimica Multipla (M.C.S.)

Sensibilità Chimica Multipla (M.C.S.)
La Sensibilità Chimica Multipla (MCS) è una sindrome immuno-tossica infiammatoria simile, per certi versi, all’allergia e molto spesso scambiata con essa, poiché i sintomi appaiono e scompaiono con l’allontanamento dalla causa scatenante, ma le sue dinamiche e il suo decorso sono completamente diversi, ovvero si perde per sempre la capacità di tollerare gli agenti chimici (questo dal I° stadio). E’ una sindrome multisistemica di intolleranza ambientale totale alle sostanze chimiche, che può colpire vari apparati ed organi del corpo umano: “Le sostanze chimiche danneggiano il fegato e il sistema immunitario sopprimendo la mediazione cellulare che controlla il modo in cui il corpo si protegge dagli agenti estranei; i sintomi si verificano in risposta all'esposizione a molti composti chimicamente indipendenti e presenti nell'ambiente in dosi anche di molto inferiori da quelle tollerate dalla popolazione in generale”.